Academy

Il “Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri - Le Professioni del Cinema” ha come mission quella di promuovere e diffondere la cultura cinematografica nel grande pubblico. Diversamente dagli altri Festival presenti sul territorio nazionale, l’unicità del Festival del Cinema ci Spello sta nella volontà di far conoscere alla platea tutto ciò che c’è dietro una pellicola cinematografica. Il lavoro, cioè, che quotidianamente viene fatto da tutta una serie di artigiani dei quali spesso si ignora l’esistenza, ma che di ogni singolo film ne sono l’anima perché contribuiscono alla realizzazione di ogni singolo tassello di quella pellicola. In quest’ottica un’attenzione particolare viene dedicata ai giovanissimi, in particolar modo agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, affiché non solo siano consapevoli di quello che si cela dietro ogni film, ma perché possano scoprire un ventaglio di professioni, di potenziali occupazioni, che potrebbero essere affini alle loro capacità ed ai loro talenti, aiutandoli a capire cosa veramente vogliono dalla vita e quante effettive possibilità lavorative questa vita è in gradi di riservare loro. Per questo motivo nel corso degli anni ha preso sempre più forma un percorso di formazione che si è andato via via sempre più strutturando, arrivando a creare una sorta di “Academy”. La formazione che viene proposta alle scuole nasce dall’esperienza consolidata dal Festival nel corso del tempo e dalle importanti collaborazioni che vanta con partner di settore e professionisti.

 

LABORATORI E SEMINARI PER LE SCUOLE

 

Progetto: Annualmente, in concomitanza con lo svolgersi del Festival, l’Associazione “Aurora” propone alle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio regionale dei seminari e laboratori con i professionisti del dietro le quinte. È così che sceneggiatori, creatori di suoni, rumoristi e doppiatori - solo per citare alcune delle categorie coinvolte - entrano nelle scuole e incontrano gli studenti, da quelli delle scuole dell’infanzia a quelli degli istituti superiori post diploma, per fargli conoscere le peculiarità del loro lavoro.

 

I professionisti: Antonio Baraldi (Scenografo e Costumista), Matteo Bendinelli (Sound Designer), Luca Fabiano Murri (regista), Alessandro Giacco (Sound Designer), Mario Giacco (Sound Designer), Giorgio Giorgioni (docente di Effetti Speciali all’IAM di Bologna), Roberto Girometti (Direttore della fotografia), Gianna Gissi (Costumista), Luciano Lapadula (Docente di Storia del Costume), Ester Pantano (doppiatrice), Chiara Atalanta Ridolfi (sceneggiatrice), Federico Savina (Docente di Tecnica del Suono al CSC di Roma), Gianluca Scarpa (Montatore), Armando Maria Trotta (Scenografo).

 

Le scuole: Scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di Spello, Istituto Omnicomprensivo di Monte Castello di Vibio, Istituto Omnicomprensivo di San Venanzo, Istituto Omnicomprensivo di Cascia, Istituto Comprensivo di Bevagna, Liceo “Marconi” di Foligno, Ipia “Orfini” di Foligno, Istituto Comprensivo di Gualdo Cattaneo, Scuola dell’infanzia e primaria parificata Maestre Pie Filippini di Spoleto, Istituto Comprensivo di Campello sul Clitunno, Istituto Comprensivo di Cannara, Istituto Omnicomprensivo di Gubbio, Istituto Italiano di Design di Perugia, Accademia delle Belle Arti di Perugia, Istituto Omnicomprensivo di Nocera Umbra.

 

Partnership: Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Associazione Creatori di Suoni, Associazione Italiana Scenografi Costumisti e Arredatori

 

Con il sostegno di: Comune di Spello, Comune di Foligno, Comune di Bevagna, Comune di Cannara, Comune di Nocera Umbra, Comune di Cascia, Comune di Monte Castello di Vibio, Comune di San Venanzo, Comune di Gualdo Cattaneo, Comune di Spoleto, Comune di Campello sul Clitunno, Comune di Gubbio, Comune di Perugia.

 

I GIOVANI E LA MUSICA NEL CINEMA

 

Progetto: Da un’idea della presidente dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora”, Donatella Cocchini, e del docente di tecnica del suono del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Federico Savina, nel 2016 è nato il progetto “I giovani e la musica nel cinema”. L’obiettivo è quello di insegnare agli allievi delle scuole di musica comunale di tutto il territorio regionale la sincronizzazione tra suono e immagine attraverso un percorso di formazione tenuto dal maestro Federico Savina e dai suoi collaboratori. Gli allievi imparano così a suonare dal vivo durante la proiezione di cortometraggi di animazione realizzati da giovani studenti e messi a disposizione dal Centro Sperimentale di Cinematografia del Piemonte.

 

I professionisti: Federico Savina (docente di tecnica del suono del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma), Fulvio Chiara (compositore e docente di musica della Scuola comunale di musica di Torino).

 

Le scuole: Scuola comunale di musica “Biagini” di Foligno, Scuola comunale di musica di Bastia Umbra , Scuola comunale di musica di Marsciano, Scuola comunale di musica di Todi, Scuola comunale di musica di Cascia.

 

Concerti: Auditorium San Domenico di Foligno, Teatro Subasio di Spello, Sala Pegasus di Spoleto, Casa del Cinema di Roma (alla presenza del maestro Ennio Morricone), Museo del Cinema di Torino, Basilica di Santa Rita di Cascia.

 

Partnership: Centro Sperimentale di Cinematografia del Piemonte.

 

Con il sostegno di: Comune di Foligno, Comune di Bastia Umbra, Comune di Marsciano, Comune di Todi, Comune di Cascia.

 

I GIOVANI NEL CINEMA (COSTACCIARO)

 

Progetto: Realizzazione di un cortometraggio da parte degli studenti della scuola secondaria di primo grado di Costacciaro. Incentrato sul tema della libertà, il cortometraggio ha avuto tra le sue peculiarità anche la promozione del territorio della fascia Appenninica dell’Umbria. Il progetto è stato realizzato attraverso l’uso degli smartphone, con il fine di insegnare alle nuove generazioni le potenzialità che ha uno strumento di uso quotidiano come il cellulare nella creazione di contenuti digitali originali, che prescindono dal mondo dei social. L’opera è stata proiettata in occasione del Festival del Cinema di Spello.

 

I professionisti: Armando Maria Trotta (sceneggiatore), Luca Fabiano Murri (regista), Gianluca Scarpa (montatore).

 

Con il sostegno di: Comune di Costacciaro.

 

I GIOVANI NEL CINEMA (FOLIGNO)

 

Progetto: Nell’ambito dei bandi pubblicato da Miur, l’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora” e la scuola media “Carducci” dell’Istituto comprensivo Foligno 2 si sono aggiudicate lo stanziamento di finanziamenti per la realizzazione di un cortometraggio da parte degli studenti, affiancati nel percorso di formazione da professionisti. Il cortometraggio ha preso le parti dal libro “Senso di Marcia” scritto dal sostituto procuratore della Repubblica, Catello Maresca. Partendo dal testo, gli studenti hanno costruito la sceneggiature, realizzato le riprese e montato l’opera. Il lavoro è stato proiettato all’interno dell’aula magna scuola media “Carducci” in un evento aperto all’intera cittadinanza di Foligno e in occasione del Festival del Cinema di Spello.

 

I professionisti: Armando Maria Trotta (sceneggiatore), Ester Pantano (attrice), Luca Fabiano Murri (regista), Gianluca Scarpa (montatore).

 

Con il sostegno di: Istituto comprensivo Foligno 2

 

L’AMBIENTE E LA FELICITÀ

 

Progetto: A partire dall’iniziativa culturale e sociale promossa dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora” in occasione del Festival del Cinema di Spello che ha visto presenti gli attori Andrea Bosca e Marco Bonini, gli studenti della scuola primaria di primo grado dell’Istituto comprensivo “Ferraris” di Spello, coadiuvati dalle insegnanti, hanno realizzato la sceneggiatura di un cortometraggio incentrato sui temi dell’ambiente.

 

I professionisti: Armando Maria Trotta (sceneggiatore), Luca Fabiano Murri (regista)

 

Partnership: Istituto comprensivo “Ferraris” di Spello.

 

Con il sostegno di: Comune di Spello.

 

LIBERTÀ E DIVERSITÀ

 

Progetto: Nell’ambito dell’attenzione che l’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora” riserva al sociale, in collaborazione con alcune realtà del territorio sono stati avviati quattro diversi progetti di realizzazione di cortometraggi sul tema “Libertà e diversità”. I progetti hanno avuto come obiettivo, anche in questo caso, quello di far conoscere le professioni del dietro le quinte del cinema a soggetti fragili, dando la possibilità agli utenti delle strutture di dar voce alla propria creatività e di mettersi in gioco. I lavori sono stati proiettati in occasione del Festival del Cinema di Spello.

 

I professionisti: Ado Hasanovic (regista)

 

Le strutture: Associazione Arcobaleno di Spello, Utopia 2000, Caritas Diocesana di Assisi, Caritas Diocesana di Foligno.