Umbria in Sugar Land

IL FESTIVAL DEL CINEMA DI SPELLO ED I BORGHI UMBRI

 

 

VOLA IN TEXAS 


Il “Progetto Umbria in Sugar Land" è un progetto dell'Associazione Culturale di Promozione Sociale Aurora , in collaborazione con il Comune di Spello, la Regione Umbria, il Comune di Sugar Land e la Camera di Commercio di Fort Bend. L’obiettivo è quello di realizzare nel territorio di Sugar Land e della Contea di Fort Bend una promozione integrata fra turismo, eccellenze enogastronomiche, artigianato artistico ed altri comparti produttivi dell’Umbria, facendo leva sulla qualità e l’attrattività del “Festival del Cinema Città di Spello e dei Borghi Umbri - Rassegna concorso Le Professioni del Cinema”. Il progetto verrà messo in atto attraverso la presentazione di una sintesi della kermesse cinematografica promossa dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora”, guidata da Donatella Cocchini. Dal 27 settembre al primo ottobre, quindi, il Festival del Cinema e l'Umbria saranno in Texas in occasione appunto di quella che è stata ribattezzata come la “Settimana del Film Festival di Spello a Sugar Land”. 

 

 

 

 

Organizzatori progetto in Italia:

 

Donatella Cocchini Presidente Associazione Culturale di Promozione Sociale Aurora

 

Agnese Cerquaglia Vice Presidente Associazione Culturale di Promozione Sociale Aurora

 

Silvia Angelucci Consigliere Associazione Culturale di Promozione Sociale Aurora

 

Camilla Buratti Socia Associazione Culturale di Promozione Sociale Aurora

 

Fabiola Morgillo Socia Associazione Culturale di Promozione Sociale Aurora

 

 

 

Referenti in Texas:

 

Tiziana Triolo Direttore di Progetto in Texas

 

Manuela Tentoni Direttore di Area

 

 

 

FILM IN CONCORSO

 

HO AMICI IN PARADISO regia Fabrizio Maria Cortese

 

 

 

Felice Castriota è un commercialista salentino, impulsivo e un po' superficiale. Il desiderio di arricchirsi e una certa avventatezza lo hanno portato a riciclare i soldi della malavita, prima di farsi scoprire. Così, quando il Procuratore della Repubblica di Lecce gli propone, invece della galera, l'affido ai servizi sociali, Felice ci mette un attimo ad accettare l'offerta e a denunciare 'U Pacciu, l'importante malavitoso per cui ha riciclato i soldi. Al Centro "Don Guanella" di Roma, dove viene mandato, Felice s'imbatte in una realtà completamente diversa sia da quella che si aspettava che da quella che aveva conosciuto fino a quel momento.

 

 

 

TORNERANNO I PRATI regia Ermanno Olmi

 

 

 

Siamo sul fronte Nord-Est, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 sugli Altipiani. Nel film il racconto si svolge nel tempo di una sola nottata. Gli accadimenti si susseguono sempre imprevedibili: a volte sono lunghe attese dove la paura ti fa contare, attimo dopo attimo, fino al momento che toccherà anche a te. Tanto che la pace della montagna diventa un luogo dove si muore. Tutto ciò che si narra in questo film è realmente accaduto. E poiché il passato appartiene alla memoria, ciascuno lo può evocare secondo il proprio sentimento.

 

 

 
IL VANGELO SECONDO MATTEI regia  Antonio Andisani e Pascal Zullino
 
 
 
Un regista cinico e poco talentuoso  fa ritorno al suo paese d'origine, è in cerca di facile visibilità, e cerca di realizzare un film inchiesta. Il suo progetto dal titolo "Il Vangelo secondo Mattei" si ispira al capolavoro cinematografico di Pier Paolo Pasolini del 1964 che proprio nella città di Matera fu prevalentemente girato. Per il ruolo di protagonista del suo docu-film sceglie Franco Gravela, un anziano signore che da ragazzino aveva partecipato come comparsa al film di Pasolini e che ha sempre sognato di fare l'attore. In una storia rocambolesca nella quale tutti cercano una forma di riscatto scopriremo che la figura del Poeta friulano è più vicina alla Lucania per l'incompiuto romanzo "Petrolio" che per le riprese de Il Vangelo secondo Matteo.
 
 
 
 
 
MY ITALY regia Bruno Colella
 
 
Un produttore italiano ed il suo assistente si aggirano per l'Europa in cerca di fondi per finanziare un progetto cinematografico che racconta la vita e le opere di quattro grandi artisti di arte contemporanea: il polacco Krzysztof Bednarski, il danese Thorsten Kirchhoff, l'americano Mark Kostabi ed il malesiano H.H. Lim; i quattro artisti, protagonisti della scena dell’arte contemporanea anche nella realtà, sono tutti innamorati dell'Italia e hanno casa a Roma. Parallelamente a questa ricerca, i quattro protagonisti verranno catapultati in vicende ed avventure tra l'incredibile e il paradossale...
 
 
 
MATERNITY BLUES  regia Fabrizio Cattani
 
 
 
Quattro donne diverse tra loro, ma legate da una colpa comune: l'infanticidio. All'interno di un ospedale psichiatrico giudiziario, trascorrono il loro tempo espiando una condanna che è soprattutto interiore: il senso di colpa per un gesto che ha vanificato le loro esistenze. Dalla convivenza forzata, che a sua volta genera la sofferenza di leggere la propria colpa in quella dell'altra, germogliano amicizie, spezzate confessioni, un conforto mai pienamente consolatorio ma che fa apparire queste donne come colpevoli innocenti. Clara, combattuta nell'accettare il perdono del marito, che si è ricostruito una vita in Toscana, sconta gli effetti di un’esistenza basata su un'apparente normalità. Eloisa, passionale e diretta, persiste ogni volta nel polemizzare con le altre, un cinismo solo di facciata. Rina, ragazza-madre, ha affogato la figlia nella vasca da bagno in una sorta di eutanasia. Vincenza, nonostante la fede religiosa sarà l'unica a compiere un atto definitivo contro se stessa. Ha ancora due figli, fuori, e per loro riempie pagine di lettere che non spedirà mai.
 
 
 
LA PAZZA GIOIA regia Paolo Virzì
 
 
 
Beatrice Morandini Valdirana è una chiacchierona istrionica, sedicente contessa e a suo dire in intimità coi potenti della Terra. Donatella Morelli è una giovane donna tatuata, fragile e silenziosa, che custodisce un doloroso segreto. Sono tutte e due ospiti di una comunità terapeutica per donne con disturbi mentali, entrambi classificate come socialmente pericolose. Il film racconta la loro imprevedibile amicizia, che porterà ad una fuga strampalata e toccante, alla ricerca di un po' di felicità in quel manicomio a cielo aperto che è il mondo dei sani
 
 
 
VELOCE COME IL VENTO  regia Matteo Rovere
 
 
 
In Veloce come il vento, la passione per i motori scorre da sempre nelle vene di Giulia De Martino (Matilda De Angelis). Viene da una famiglia che da generazioni sforna campioni di corse automobilistiche. Anche lei è un pilota, un talento eccezionale che a soli diciassette anni partecipa al Campionato GT, sotto la guida del padre Mario. Ma un giorno tutto cambia e Giulia si trova a dover affrontare da sola la pista e la vita. A complicare la situazione il ritorno inaspettato del fratello Loris (Stefano Accorsi), ex pilota ormai totalmente inaffidabile, ma dotato di uno straordinario sesto senso per la guida. Saranno obbligati a lavorare insieme, in un susseguirsi di adrenalina ed emozioni che gli farà scoprire quanto sia difficile e importante provare ad essere una famiglia.
 
 
 
 
PREMI :
 
MIGLIOR FILM 

MIGLIOR REGIA

MIGLIOR SCENEGGIATURA

MIGLIOR AUTORE DELLA FOTOGRAFIA
 
 
 
GIURIA :
 
MAX LEONIDA PRESIDENTE GIURIA - FILM DIRECTOR - WRITER - PRODUCER
 
DONATELLA COCCHINI PRESIDENTE ONORARIO GIURIA  PRESIDENTE FESIVAL CINEMA SPELLO E DEI BORGHI UMBRI
 
ANA VILLARONGA ROMAN Co_ PRESIDENTE GIURIA  - DIRETTORE MUSEO 
 
KIM LE BLANC - TEXAS FILM COMMISSION / UFFICIO DEL GOVERNATORE
 
MARIAN LUNTZ  Curator Film and Video Museum of Fine Arts Houston
 
SANDRA CELLI - HARRIS  Reteired Assistant Professor In Italian Studies at University of Houston
 
CLIFFORD PUGH  Editor In Chief Culture Map 
 

 

 

 

 

Questo sito fa uso dei Cookies per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo. Se continui la navigazione, acconsenti a ricevere tutti i cookie. Per ulteriori informazioni in merito ai cookie che utilizziamo e per sapere come rimuoverli guarda al seguente link. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.